POLO TECNICO ADRIA

Articoli Stampa

 

18 maggio 2015 Il gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo e l’intervento dello Stato

 
Il gioco d’azzardo in Italia è un reato; è punito con l’arresto e un’ammenda sia chi lo gestisce sia chi lo pratica. A meno che sia lo Stato a controllarlo. E a promuoverlo, come avvenuto negli ultimi 20 anni, nelle sue diverse forme: lotto e superenalotto; sale scommesse; sale bingo; slot machine; gioco d’azzardo on-line; gratta e vinci; win for Life; sale VLT; l'apertura di migliaia di sale gioco e  punti vendita di scommesse ippiche e sportive. 
 
 
L’industria dell’azzardo non conosce crisi e, nel 2011, ha registrato un giro d’affari di oltre 76 miliardi di euro, con una spesa media pro capite superiore a 1.200 euro. I proventi del gioco d’azzardo costituiscono entrate dello Stato: dunque l’uso pubblico delle risorse provenienti dal gioco d’azzardo giustifica la deroga alle norme penali. Nello stesso tempo è diventato patologia che interessa quasi un milione di italiani,  120.000 sotto i 18 anni. E quindi lo Stato stesso deve investire risorse per limitarne gli effetti più devastanti, a livello familiare e sociale. 
Il delicato tema è stato illustrato dalla dottoressa Caterina Forza, responsabile del Servizio per le dipendenze dell’ULSS 19, agli allievi del biennio del Polo Tecnico. Partendo dal film “Il mattino ha l’oro in bocca”, che racconta la storia di Marco Baldini, noto conduttore radiofonico e spalla di Fiorello, rovinato dal gioco d’azzardo, è stato spiegato con ricchezza di esempi i tanti modi subdoli in cui viene pubblicizzato e con cui si può essere coinvolti. Per i giovani è diventato un problema rilevante, al pari della dipendenza dalle sostanze stupefacenti e dall’alcool. 
L’incontro di maggio chiude la serie di iniziative proposte dal Polo Tecnico per formare cittadini consapevoli; in questo caso va preso atto dell’enorme contraddizione di uno Stato che, per fare cassa, si fa promotore e gestore di un’attività di per sé illecita e con gravi conseguenze sulla salute pubblica.
 
 
       Addetto stampa
 (prof.ssa Elisabetta Voltan)
 
 

 

 

23 aprile 2015 Lezione magistrale di Domenico Gallo

Il fondamento della democrazia – Lezione magistrale di Domenico Gallo

 
Domenico Gallo, ospite d’eccezione, lunedì 20 aprile, al Polo Tecnico di Adria, in occasione del 70° anniversario della Liberazione. L’iniziativa, proposta da A.N.P.I. Comitato provinciale di Rovigo, in collaborazione con l’archivio di Stato di Rovigo e il Comitato Polesano per la Costituzione,  ha avuto per tema “Il fiore della libertà – Alle radici della nostra democrazia”.
 
 
Dopo la presentazione degli ospiti da parte del dirigente, dott. Antonio Gardin, è intervenuto il prof. Guido Romanin, insegnante di diritto, che ha definito la democrazia bene prezioso “La costituzione italiana è stata di modello per diversi altri Paesi nella definizione della loro carta dei diritti. Rappresenta una garanzia a tutela di tutti i cittadini” ed ha invitato gli studenti a leggere il libro di Gallo “Da sudditi a cittadini”. 

Continua a leggere…Lezione magistrale di Domenico Gallo

31 marzo 2015 La bella esperienza Londinese

La bella esperienza Londinese

Concluso con successo lo stage linguistico a Londra organizzato dalle professoresse Alessandra Tietto ed Ida Samperi, che ha interessato venti studenti delle classi quarte del Polo Tecnico di Adria. Gli allievi hanno alloggiato nella zona di Richmond, quartiere benestante di Londra, ospiti di famiglie selezionate dall’organizzazione.
“Ci siamo trovati molto bene io e Michele Cappato” racconta Simone Meggiato, entusiasta dell’esperienza “ci hanno trattato come i loro figli. Non hanno modificato le loro abitudini di vita, erano molto disponibili al dialogo e ci hanno preparato i loro piatti tipici, ma erano anche molto interessati alle nostre tradizioni, al punto di invitarci a cucinare per loro. Per quanto riguarda l’attività scolastica, abbiamo apprezzato il metodo di apprendimento della LAL Language School di Twickenham, la scuola per stranieri che frequentavamo alla mattina. Non la classica lezione frontale, ma tanta conversazione, attività, giochi. In una sola settimana c’è stato per tutti un netto miglioramento del lessico e della pronuncia”.
Non sono mancate le visite ai luoghi simbolo di Londra: le piazze come la famosa Trafalgar Square con Buckingham Palace, il Big Ben e St. James Park; i musei; la classica crociera sul Tamigi; lo shopping da Harrods, sulla Regent Street e a Covent Garden.

31 marzo 2015 AI MUSEI FERRARI

GLI STUDENTI DEL “POLO TECNICO DI ADRIA
“ IN VISITA AI MUSEI FERRARI DI MODENA E MARANELLO

Nei giorni scorsi gli studenti delle classi 3T e 4T ad indirizzo meccanica e meccatronica accompagnati dai docenti proff. Callegari Andrea, Crivellari Raffaella e Donà Federico, hanno visitato il museo Enzo Ferrari (Mef) di Modena e il museo Ferrari di Maranello. 
Nei suoi musei, Ferrari organizza laboratori denominati “Red e Yellow Campus” strettamente legati ai diversi ambiti di studio. Il programma didattico proposto rappresenta un supporto concreto, articolato ed efficace ai programmi scolastici ed allo stesso tempo avvincente per i ragazzi. Alle attività dei Campus sono seguite le visite guidate ad entrambi i musei con approfondimenti su storia e modelli della casa del cavallino rampante.

Continua a leggere…AI MUSEI FERRARI

27 febbraio 2015 I valori della resistenza e l’esempio di Sandro Pertini

Polo Tecnico di Adria

I valori della resistenza e l’esempio di Sandro Pertini

 
Sabato 21 gennaio presso l’aula magna del Polo Tecnico di Adria il prof. Romeo Savini, dell’Associazione “Sandro Pertini” di Ferrara, e il dott. Massimo Tosini, sociologo, hanno incontrato gli studenti del Polo Tecnico per ricordare, nell’ambito di una riflessione sui valori della Costituzione Italiana, la figura esemplare di Sandro Pertini, settimo Presidente della Repubblica italiana. 
I Relatori hanno affermato che per comprendere il ruolo e il pensiero di Sandro Pertini si deve ripercorrere il secolo appena trascorso, dal suo coinvolgimento come combattente in entrambe le guerre mondiali, la resistenza, il passaggio dalla monarchia alla repubblica, la stesura della Costituzione Italiana, il periodo della ricostruzione, fino ad arrivare alla sua elezione a Presidente della Repubblica, dal 1978 al 1985.

Continua a leggere…I valori della resistenza e l’esempio di Sandro Pertini

22 dicembre 2014 Premiazione borse di studio

Borse di studio 2014 – Premiati gli studenti dell’I.I.S. Polo Tecnico di Adria

Giovedì 18 dicembre si è svolta l’annuale cerimonia di premiazione degli allievi dell’IIS Polo Tecnico che si sono distinti, oltre che per meriti scolastici, anche per l’impegno culturale, sociale, artistico e sportivo.
Il Dirigente Antonio Gardin si è congratulato con gli studenti premiati e le loro famiglie e ha evidenziato il particolare significato della manifestazione, momento importante per richiamare valori e ricordi fondanti nella vita dell’Istituto, ma anche di sensibilizzazione all’impegno scolastico, e non solo, nei confronti degli allievi delle classi prime. 

2 dicembre 2014 A tutte le donne

Una grande giornata di civiltà nel “Polo Tecnico” di Adria dedicata “A tutte le donne”

Una grande giornata di civiltà nel “Polo Tecnico” di Adria. L’auditorium “Saccenti” gremito di studenti di tutte l’età e una cornice di pubblico come risposta della città.

E tutto per dare voce al 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Continua a leggere…A tutte le donne